Una kermesse per Daniele Lembo

Una kermesse per Daniele Lembo
Condividi

Al via a Latina la 18° stagione teatrale Fita, dedicata all’indimenticato giornalista e saggista

Il Comitato Provinciale della Federazione, con il patrocinio del Comune, ha annunciato l’avvio della 18° stagione della sua storia, alla direzione artistica, come sempre, Gabriele Sanges. La stagione si svolgerà al Teatro Cafaro, a partire da sabato 26 ottobre e fino al 13 aprile (il sabato e la domenica), in cartellone dodici spettacoli, fra nomi nuovi, brave compagnie e graditi ritorni. Come da tradizione, l’incasso degli spettacoli detratte le spese di allestimento, sarà devoluto alle associazioni attive nel sociale che operano nel territorio. Questa edizione, per volere del presidente della FITA Tonino Cicinelli e di Gabriele Sanges, sarà dedicata ad un grande amico della FITA, l’indimenticabile Daniele Lembo, attento giornalista, saggistica autentico, autore molto scrupoloso ma anche un uomo che conosceva il potere che l’ironia può avere nella vita, la forza curativa di una risata e, di una rassegna come quella organizzata a Latina dalla FITA. Era solito dire: “Il teatro amatoriale presentato da Sanges è sempre ricco di gradevoli sorprese” e poi aggiungeva, “Le sorti del corpo sono strettamente legate a quelle dello spirito, non dimenticarlo mai. Bisogna sapere sorridere per curare le malattie dell’anima e non solo”. Daniele, e la sua schietta simpatia, sarà ricordato sabato sera, all’apertura della stagione a lui dedicata. “Il cartellone comprende pièce che incontrano tutti i gusti – dice Gabriele Sanges – ci sono spettacoli classici come quelli di Eduardo De Filippo e di Eduardo Scarpetta, ma anche autori come Vincenzo Salemme e Armando Cafaro. In agenda anche un testo di Woody Allen, ‘Provaci ancora Sam’ e poi, testi brillanti di autori contemporanei come Franco Pinelli, Domenico Boccuzzi, Santo Capizzi ed un musical diretto da Paola Costantini. Non mancheranno la compagnia di Cori, che presenterà una commedia brillante di Tonino Cicinelli e l’attesa compagnia di Ponza con uno spettacolo molto divertente. Poi, con l’anno nuovo, il 6 gennaio, tornerà anche la decima edizione della “Tombolata Napoletana” dell’acclamato Peppe Sole.”

Il Cartellone

Sabato 26 e domenica 27 ottobre: Compagnia «Arte Povera» di Lavinio in «La fortuna con l’effe maiuscola» di Eduardo De Filippo per la regia di Luigi Grande.

Sabato 9 e domenica 10 novembre: «Il Teatro Comico Napoletano» di Napoli in «Dove sta’ Zazà» di Eduardo Scarpetta, per la regia di Antonio Giorgino.

Sabato 23 e domenica 24 novembre: «Quelli che… Il teatro» di Nola in «Il promesso sposo» di Franco Pinelli, per la regia di Mario Arienzo.

Sabato 7 e domenica 8 dicembre: Compagnia «I Giovani Artisti» di Giulianello in «Sister Act 2», adattamento e regia di Paola Costantini.

Lunedi 6 gennaio: «La Tombolata napoletana » di Peppe Sole (spettacolo fuori abbonamento – Decima ed ultima rappresentazione).

Sabato 11 e domenica 12 gennaio: «Il Cassetto nel sogno» di Pomezia in «Provaci ancora Sam» di Woody Allen, per la regia di Massimo Pettinari.

Sabato 25 e domenica 26 gennaio: «Gruppo La Torre» di Viareggio in «L’amico del cuore» di Vincenzo Salemme, per la regia di Roberto Pasquinucci.

Sabato 15 e domenica 16 febbraio: «Il Teatro Comico Napoletano» di Napoli in «Gnocchi, provole e… provoloni» di Armando Cafaro, per la regia di Antonio Giorgino.

Sabato 22 e domenica 23 febbraio: la Compagnia «A Priezza» di Ponza in «Antonio, Peppino e la malafemmena», adattamento e regia di Assunta Scarpato e Beniamino Mazzella.

Sabato 1 e domenica 2 marzo: la Compagnia «Gli Amici del Teatro» di Cori in «l’eredità fa brutti scherzi» (titolo provvisorio) di Tonino Cicinelli, per la regia dello stesso autore.

Sabato 22 e domenica 23 marzo: la Compagnia «Le Voci» di Latina in «Gioco di squadra» di Domenico Boccuzzi, per la regia di Domenico Boccuzzi

Sabato 12 e domenica 13 aprile: «L’improvvisata Compagnia» di Latina in «Una mamma da spennare» di Santo Capizzi per la regia di Enzo Volpicelli.

Ingresso ad ogni spettacolo: 10 euro. Abbonamento agli undici spettacoli: 80 euro, 70 euro ridotti. Gli spettacoli andranno in scena il sabato alle ore 21 e la domenica in replica alle ore 17,30. Per informazioni e prenotazioni abbonamenti: 333/ 5286125 oppure botteghino del Teatro D’Annunzio.

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.