Grande partecipazione per la terza edizione di Latina Scalo in Corto

Anche la terza edizione di Latina Scalo in Corto,  dopo il successo e l’entusiasmo delle prime due, è stata un grande successo. L’Associazione culturale Stefania Ferrari ha organizzato questo nuovo appuntamento in ricordo di Stefania, omaggiando la sua grande passione per il cinema, nelle serate di venerdì 2 agosto e sabato 3 agosto presso il Cinema Enal di via della Stazione a Latina Scalo ad  ingresso gratuito. 

Latina Scalo in Corto è un progetto nato in collaborazione con l’Associazione La Domus, ideatrice del Festival Pontino del Cortometraggio, diventato ormai appuntamento fisso dell’estate culturale della comunità dello Scalo. All’evento, che ha visto una straordinaria partecipazione di pubblico, ha proposto una retrospettiva dei migliori corti delle precedenti edizioni del Festival Pontino del Cortometraggio oltre a corti prodotti da registi del territorio quali Giulio Zappone , Francesco Bianco, Fabrizio Nardocci e Paolo Toselli è stato presentato da Samantha Centra.  Latina Scalo in Corto è stato anche un piccolo contenitore di eventi che ha racchiuso intermezzi musicali live con i Blues Alchèmia, al secolo Gianni Squarzanti e Federica Cassoni e lo show acustico di Tony Montecalvo che ha dimostrato quanto tutte le arti siano interconnesse tra loro. A fine serata anche degustazione di vini a cura della Strada del Vino della Provincia di Latina e AIS sommelier di Latina, accompagnata dalla gastronomia del territorio e una mostra d’arte curata da Monica Menchella “Emotiviamoci nel caos”. L’evento ha goduto del patrocinio del Comune di Latina ed è rientrato nella programmazione di Latina E’State, la rassegna estiva promossa dall’amministrazione comunale di Latina. Il presidente dell’Associazione culturale Stefania Ferrari, Massimo, ha manifestato piena gratitudine per il sostegno dell’Associazione La Domus e per la proficua collaborazione con le realtà culturali del territorio. “Ringraziamo anche l’amministrazione comunale, sempre particolarmente sensibile – ha sottolineato Ferrari – come associazione culturale,  vogliamo sottolineare il nostro grande impegno nel sostenere il decentramento culturale, ne vediamo un’ opportunità di crescita per tutti”. Altri eventi stanno diventando appuntamenti fissi del calendario culturale cittadino, il “Blues per Stefania” al Sottoscala9 e il “Natale a Latina Scalo” sempre presso l’Ex Cinema ENAL con lo scopo di rivalutare lo spazio  appena recuperato  per restituendolo alla comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *