Dalla Bonifica al made in Latina.

È un omaggio ai veneti e alla bonifica dell’Agro Pontino quello che il 6 aprile prossimo si celebrerà a Verona in occasione del Vinitaly. Un evento unico nel suo genere, ideato dalla giornalista Tiziana Briguglio e dall’Associazione Agroalimentare in Rosa con la collaborazione del professor Giuseppe Nocca e del maestro di cucina Gabriele Ferron, per non perdere e rendere allo stesso tempo accessibile a tutti la memoria storica ed enogastronomica del territorio pontino e della tradizione veneta. Da una parte le vicende di gente semplice e umile originaria prevalentemente del Veneto e del Friuli che durante il ventennio fascista, per effetto delle migrazioni interne, scelse di spingersi fin nell’Agro Pontino con la speranza di una vita migliore; dall’altra la presentazione di una realtà, quella della provincia di Latina, che proprio grazie alla bonifica e a condizioni pedoclimatiche particolarmente favorevoli è riuscita negli anni a caratterizzarsi e ad imporsi sia in Italia che all’estero per la qualità delle sue produzioni, ultima delle quali il pomodoro Torpedino. Ad ospitare la serata la suggestiva“Pila Vecia”, a Isola della Scala, sede del più antico impianto di pilatura del riso in Italia (1650) tuttora funzionante, di proprietà della famiglia Ferron.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *