Anche il Centro Donna Lilith al Festival Pontino del Cortometraggio

Il Centro Donna Lilith di Latina ha aderito all’invito di Mery Drigo, Presidente del Festival Pontino del Cortometraggio, di curare una particolare novità del Festival. Un book corner ovvero l’angolo del libro. L’iniziativa chiamata “Percorsi letterari femminili del Centro Donna Lilith”  è stata creata e verrà presentata dal Gruppo di Lettura del Centro Donna in collaborazione con la Feltrinelli di Latina.  Un percorso scandito dalle opere di autrici considerate vere stelle polari per tutte le donne impegnate nel faticoso cammino della conquista di autonomia e consapevolezza. Un percorso che ci permetterà di “dialogare” con Anna Banti, Anna Maria Ortese, Michela Murgia, Dacia Marini, Cristina Comencini , Maia Luisa Spaziani, Chiara Gamberale e tante altre. Inoltre verrà presentato in anteprima… l’ultimo  libro di Elena Ferrante “Storia della bambina perduta”. Una misteriosa autrice che con i suoi romanzi ha segnato intensi ed empatici momenti di scambio all’interno del gruppo di lettura del Centro Donna Lilith.  Un progetto, quello di “ Percorsi letterari femminili”, che il Gruppo di Lettura ha voluto, aprire anche a compagne, sorelle, e autrici africane allineandosi al Festival Pontino del Cortometraggio che dedica una giornata a “Corto Africa”. La lettura condivisa è la mission di questo gruppo: letture di autrici, letture al femminile; e la condivisione della pagina scritta non è mai fine a se stessa ma di volta in volta si arricchisce delle emozioni, delle esperienze di tutte le partecipanti: si assorbe la “forza della comunità”. Un sommare ed un espandersi di sensibilità cui immancabilmente corrisponde l’innalzarsi della personale consapevolezza e – lasciatelo dire – il riappropriarsi della autostima, del valore di persona. Tutto ciò è reso possibile dal grande e naturale istinto all’accoglienza e alla condivisione di Lilliana Ferro e dalla imperturbabile pazienza di Patrizia Tufo, le responsabili del Gruppo Lettura, nonché curatrici dell’ultima pubblicazione del Centro Donna Lilith “Tra Scrittura e Politica:  Donne protagoniste del Risorgimento”. Durante tutto il Festival sarà possibile sfogliare i libri, parlare con le componenti del Gruppo di Lettura, ascoltare i loro suggerimenti, acquistare i libri proposti. Quest’iniziativa vuole essere un atto simbolico ma reale, un contributo, un seme contro la nuova barbarie che invade la nostra società. “Percorsi letterari femminili”, un’idea che acquista un particolare sapore in un momento come questo: l’assegnazione del Premio Nobel per la Pace alla coraggiosa e giovanissima pachistana Malala Yousufzai che lotta per il diritto allo studio delle donne.  Donne e libri, donne e istruzione una lotta antica e ancora troppo attuale. Le guerre che oggi attraversano il nostro pianeta hanno un assurdo punto in comune: il divieto all’istruzione per le donne. Da trent’anni il Centro Donna Lilith di Latina lotta contro la violenza sulle donne, un impegno culturale intenso e quotidiano perché i cambiamenti veri, profondi e duraturi hanno sempre una matrice culturale. Ma nelle corde, nella “tradizione” di questi trent’anni di lavoro del Centro Donna vi è anche una grande parte concreta, tangibile: la realizzazione di due Case Rifugio per donne e bambini vittime di violenza. Così come compatte tutte le componenti del Centro Donna Lilith oggi lottano contro la nuova emergenza: il femminicidio.  Appuntamento, allora,  al Teatro Moderno il 12 – 13 -14 -15- 16  novembre dalle 19.30 in poi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *