Una notte ai Musei

Per il sesto anno consecutivo, la città di Gaeta apre le porte di alcuni monumenti nella notte di giovedì 26 dicembre. La visita dei vari monumenti prevede una serie di attrazioni particolari e specifiche del momento. Presso il Centro Storico Culturale è presente la mostra Lactatio, un itinerario artistico dedicato alla Natività, che rimarrà in esposizione fino al 7 gennaio 2014. Nel Santuario della SS. Annunziata, il periodo natalizio è sottolineato anche dai capolavori d’arte presenti, in particolare l’adorazione dei pastori di Luca Giordano, e l’adorazione dei Magi di Sebastiano Conca, oltre al ciclo pittorico della vita della Madonna e di Gesù nella cappella d’oro; sarà possibile, ammirare un presepe napoletano in stile settecento. Anche la Pinacoteca d’Arte Contemporanea sarà occasione di riflessioni natalizie attraverso i presepi dell’artista Kika Bohr (fino al 10 gennaio). Raggiungere la Pinacoteca Giovanni da Gaeta significa anche trovare tutta una serie di opere d’arte contemporanee di eccezionale valore: tra le varie firme troviamo un’ampia mostra di Lucio del Pezzo, l’imperdibile mostra di sculture e disegni di Alvaro Siza e Linde Burkhardt, oltre alle mostre permanenti di Hans Hartung, Alberto Magnelli, Ladislas Kijno e A-Sun Wu. Sempre la notte di giovedì 26 dicembre sarà l’occasione per visitare, con biglietto ridotto, la mostra Natale al Museo presso il Museo Diocesano, una esposizione di capolavori d’arte che vanno dal secolo XIII al XIX, con firme come: Francesco Bassano, Bartolomeo Bellano, Benedetto da Maiano, Pietro Bernini, Sebastiano Conca, Giovan Gioseffo Dal Sole, Pier Dandini, Francesco De Mura, Andrea Della Robbia, Rosso Fiorentino, Ghirlandaio, Luca Giordano, Giovanni da Gaeta, Jan Sanders van Hemessen, Dirck Hendricksz, Bartolomeo Neroni, Domenico Panetti, Giuseppe Sanmartino e Francesco Solimena.Presso il Museo Diocesano è presente anche una mostra personale di Gaetano Allegretto, presepista di Gaeta, allievo del Maestro Giliberti. Allegretto si distingue per la minuziosità dei particolari nei paesaggi che raccontano la vita quotidiana dell’epoca. Dalle sue realizzazioni, traspare la limpidezza dell’arte presepiale che trasmette emozioni inaspettate. Ancora presso la Cripta del Duomo, oltre ad ammirare un gioiello del barocco interessato da recenti lavori di restauro, sarà possibile ammirare un eccezionale presepe in stile napoletano.

Santuario SS. Annunziata e Cappella d’oro, piazza SS. Annunziata Centro Storico Culturale, via Annunziata apertura dalle 21.00 alle 24.00

Pinacoteca d’Arte Contemporanea, via De Lieto Museo Diocesano, piazza De Vio Cripta del Duomo, Piazza Papa Gelasio San Giovanni a mare, via Bausan apertura dalle 21.00 alle 02.00

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *