Ostia: Teatri d’Arrembaggio presenta, la comicità al vetriolo

L’estate al Teatro del Lido di Ostia prosegue grazie a Teatri d’Arrembaggio con la comicità al vetriolo, nel segno della stand up comedy più tagliente della penisola, con Chiara Becchimanzi l’11 agosto in “Girls just wanna have…?” e Daniele Fabbri il 18 agosto con il suo ultimo successo: “Fascisti su Tinder”.Tutto rigorosamente a ingresso gratuito.

Per le piraterie di Teatri d’Arrembaggio, sabato 11 agosto Chiara Becchimanzi, premio Comedy Roma Fringe 2016 e Coppa Solinas Roma Comic Off 2017, inserita tra le 100 eccellenze creative del Lazio 2018, con il suo primo monologo “Principesse e Sfumature”; con “Girls just wanna have…?” torna a interrogarsi sugli stereotipi di genere accompagnando il racconto tragicomico dei propri disastri a considerazioni universali che coinvolgono direttamente il pubblico. Una chiacchierata interattiva e assolutamente ironica per cercare di capire, tutti insieme, cosa diavolo è che vogliono le donne, e se sia poi così diverso da quello che vogliono gli uomini.
Sabato 18 agosto, al Teatro del Lido, spazio a uno degli spettacoli più sarcastici dell’ultima stagione: “Fascisti su Tinder”, di e con Daniele Fabbri. Sappiamo ancora distinguere il confine tra serio e faceto? Siamo in grado di capire quando c’è un vero allarme sociale e quando sono solo polemiche per far piangere il web? È giusto che un 35enne torni single dopo 7 anni e tenti di rimorchiare le milf su Tinder parlando di Pasolini e Che Guevara? E se parlasse del Duce, invece? Questi e altri inquietanti interrogativi per il nuovo lavoro satirico di Daniele Fabbri, autore televisivo, attore, comedian, fumettista  e scrittore comico-satirico. Teatri d’Arrembaggio ideato dall’Ass. Cult. Valdrada, interamente gestita da giovani artiste under 35, in net-working con l’ente pubblico Teatro del Lido/TiC e il Roma Fringe Festival. Il festival è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *