Latina: I Vigili del Fuoco salvano la Befana

La vecchina più dolce del mondo, sarà la protagonista del tardo pomeriggio di domenica 5 gennaio a Latina, l’appuntamento in Piazza del Popolo è alle ore18.00. L’impacciata “donnina” si calerà dalla torre del comune per incontrare i bambini della città e distribuire dolciumi e caramelle. Legata alla tradizione contadina più autentica l’usanza di “Bruciare la vecchia” si perde nel tempo e ha origine nell’Italia nord-orientale. I “Roghi delle Befane”, grandi fantocci di paglia, alti una decina di metri e raffiguranti “La Vècia” (Vecchia) rappresentano l’anno trascorso, dalle cui ceneri nascerà quello nuovo. Giusto mix fra sacro e profano la vecchia, con il naso lungo e il mento aguzzo, vola sui tetti e, calandosi dai camini, riempie le calze lasciate appese dai bambini prima di andare a dormire nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, i dolci che porta la Befana rappresentano i semi, i doni dell’anno a venire, la scopa è lo strumento che serve per spazzare via l’anno vecchio e le calze rotte rappresentano il cammino. A Latina lo spirito dell’adorabile vecchina si materializzerà sul tetto del palazzo comunale e, dopo qualche inevitabile problema fra cattivi ostinati, gentili Super Eroi, una scopa capricciosa e un  “navigabefana” non aggiornato, sarà costretta a chiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco che si cimenteranno in rocambolesco “salvataggio”.  Una volta atterrata ai piedi del grande albero di Natale, la Befana tirerà fuori dal suo sacco dolci e caramelle per donarli a tutti i bimbi presenti. L’evento è organizzato dal Comune di Latina in collaborazione con il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, la partecipazione è gratuita.
Si ricorda inoltre che dal 4 al 6 gennaio, il centro storico di Latina tornerà a essere animato anche dalla tradizionale Fiera della Befana. Tra Corso della Repubblica, Piazza del Popolo, Via Emanuele Filiberto e Via Duca del Mare saranno posizionate 27 bancarelle con dolciumi, giocattoli e libri per bambini. Un ultimo appuntamento per salutare con il sorriso le festività natalizie 2019-2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *