Category Archives: Sport

Special Olympics World Games: 4° Posto per il pontino Devis D’Arpino

Brillante esordio  per l’atleta di Latina, Devis D’Arpino, con la maglia azzurra della Nazionale agli Special Olympics World Games, in corso di svolgimento fino al 21 marzo ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. Questa mattina, dopo aver superato le batterie di qualificazione nei 1.500 metri, Devis ha ottenuto il quarto posto nella finale con il tempo di 6’16’’82”’, sfiorando il podio.

Sport: Ai blocchi di partenza la Xª edizione di Corrisperlonga

Domenica 3 marzo, con partenza nella parte alta del paese, prenderà vita un’attesissima 10ª edizione della Corrisperlonga (Trofeo Grande Slam Uisp, Tappa D’Oro. La dieci chilometri sperlongana, è rappresentativa di tutti quegli atleti che hanno voglia di misurarsi con un percorso mai costante, per morfologia e panorama.

Pedagnalonga di Borgo Hermada, aperte le iscrizioni

Inizia il conto alla rovescia per la 46ª edizione della Pedagnalonga di Borgo Hermada, l’evento è in programma domenica 28 aprile prossimo. Lo scorso anno furono 6.000 i partecipanti, di cui 1.500 alla corsa podistica e il resto impegnati nella passeggiata enogastronomica, una tradizione che si rinnova nel tempo da 46 anni di fila, senza interruzioni. 

Miroslav e Martinucci sul podio della 6ª ed di Latina Vertical Sprint

Chiusa la sesta edizione della scalata alla Torre Pontina a Latina, 150 gli atleti in gara, cinesi, austriaci, cechi, spagnoli, argentini ed italiani. Sul podio  per la categoria maschile Burian Miroslav, della Repubblica Ceca, che ha fermato il cronometro della finale sul tempo di 3’52”, seguito da Fabrizio Triulzi (Gp Valchiavenna, 3’53”), di Sondrio, mentre al terzo posto s’è piazzato Pasquale Caramanica (Atletica Giovanni Scavo, 3’54”), di Velletri. Tra le donne la prima è stata Ivonne Martinucci (Gp Valchiavenna), di Sondrio, in 4’39” seguita da Lenka Svabikova, della Repubblica Ceca, in 4’50”, terzo gradino del podio per Teresa Galano (Atletica Caivano, 5’16”).

Tutti pronti a scalare la Torre Pontinia

Non è la Torre di Babele, ma la Torre Pontina. L’effetto dell’internazionalità dell’evento è forte e nelle ore di immediata vigilia ai piedi del grattacielo di 128 metri si sente parlare tedesco e spagnolo, piuttosto che francese e cinese. Gli atleti infatti, per chi non conosce l’edificio, hanno fatto un doveroso sopralluogo per capire come affrontare il percorso.Del resto le scale non sono tutte uguali.