Roma: A WeGIL arriva Rat- Man

Giovedì 22 febbraio alle 18.00, Leo Ortolani, il creatore di Rat-man, con il suo fumetto “C’è spazio per tutti” portato nel cosmo dall’astronauta Paolo Nespoli, sarà protagonista nell’hub culturale capitolino per eccellenza, WeGIL, con un appuntamento destinato a tutti gli amanti del super ratto e non solo. Nato nel 1989 come parodia dei supereroi americani e di Batman in particolare, che all’epoca godeva di notevole popolarità grazie all’omonimo film di Tim Burton, Rat-Man, alter ego di Deboroh La Roccia, è stato accolto con successo da pubblico e critica diventando in pochi anni un fenomeno di culto e uno dei personaggi più riusciti e umoristici del panorama fumettistico italiano.  Personaggio immaginario, protagonista di una omonima serie a fumetti, Rat-Man, dal suo esordio con la rivista L’Eternauta, ha incarnato per alcuni aspetti un eroe tragico, un uomo comune, senza mai perdere il suo caratteristico umorismo demenziale e al tempo stesso intelligente. E i numeri lo confermano: dalla sua serializzazione nel 1997, Rat-Man è arrivato a vendere più di 30.000 copie a numero, ha fatto parte della collana “I Classici del Fumetto” edita nel 2003 dal quotidiano La Repubblica e nel 2001 un sondaggio condotto fra i clienti di librerie specializzate lo ha eletto come il miglior personaggio dei fumetti dell’anno, davanti a personaggi come Dylan Dog, Tex e Diabolik. L’appuntamento con Leo Ortolani e Rat-Man è il 22 febbraio a WeGIL, l’hub culturale di Trastevere aperto grazie alla Regione Lazio con ArtBonus e la gestione di LAZIOcrea, in occasione della mostra In Grande Stile – i fumetti di Repubblica XL che fino al 2 aprile 2018 raccoglie il meglio del fumetto italiano, confermando la vocazione culturale e polifunzionale di uno spazio che, inaugurato a dicembre 2017, solo nei primi 30 giorni di apertura ha avuto oltre 8000 visitatori. Curata da Luca Raffaelli e Alberto Corradi In Grande Stile è un percorso intelligente e insolito attraverso le migliori “matite” del fumetto italiano, intercettato in quegli anni da un’eccellenza dell’editoria italiana: Repubblica XL. Tra questi:  Zerocalcare, Davide Toffolo, Francesca Ghermandi, Tuono Pettinato, Massimo Giacon, Leo Ortolani, Diavù, AlePOP, Maicol & Mirco, Squaz, Ale Giorgini, Dr. Pira, Ratigher, Pino Creanza, Giuseppe Camuncoli, Alberto Ponticelli, Gianluca Costantini, Onofrio Catacchio, Francesco Cattani, Stefano Zattera, Marco Corona, Hurricane, Nicoz, Elena Rapa, Sergio Ponchione e Alberto Corradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *