“Renata” all’Auditorium Mario Costa di Sezze

Si chiude la seconda edizione della prima rassegna di Teatro Pedagogico Sociale, firmata GKO Company con una versione rivolta agli adulti dello spettacolo“Renata – una storia di violenza sulle donne” all’Auditorium Mario Costa di Sezze, venerdì 11 dicembre alle 21.00. Il progetto, diviso in tre fasi, ha coinvolto gli studenti in interattive conferenze stampa volte a sensibilizzare gli allievi al tema della Violenza contro le Donne, nella seconda fasesi è passati  allo spettacolo “Renata” ed ora nell’ultima fase “Libera l’Arte” gli studenti da fruitori spettatori diventeranno protagonisti, orgogliosi di ricevere il testimone della causa che ormai hanno sposato e che devono portare avanti “a modo loro”, esprimendosi appunto in una forma d’arte. “L’obbiettivo di Gko Company  è stato raggiunto pienamente” – afferma  Vincenzo Persi  direttore artistico della compagnia di teatro pedagogico sociale  – “Mi ero promesso che con Grow Up Renata sarei riuscito in un lavoro di sensibilizzazione ampio, a  partire dal basso,  dove la cultura ancora non ha del tutto forgiato il modo di essere delle persone”. Cosi è stato, il percorso ha previsto la realizzazione di cinque conferenze con gli studenti, tenute dalle operatrici del Centro Donna Lilith di Latina. Due nell’Istituto Comprensivo Roccagorga – Maenza, due nell’ Istituto Pacifici e De Magistris di Sezze – Bassiano e una presso l’Istituto Valerio Flacco di Sezze Scalo. Dieci invece gli spettacoli, in 8 giorni, tra Roccagorga, Sezze e Maenza. Un Pubblico di 1400 persone. Lo scopo era quello di parlare e di confrontarsi su un tema dolente della nostra società. I ragazzi partecipando alle conferenze interattive tenute dalle operatrici della Lilith di Latina hanno avuto da subito l’opportunità di interagire con gli artisti che avrebbero portato in scena lo spettacolo “Renata”. Alla fine degli spettacoli il frastornante silenzio durato un’intera ora, magicamente

da Renata - Giorgia Luccone

da Renata – Giorgia Luccone

si  rompeva con lunghissimi applausi. “È stato emozionante per me, capire di aver colto nel segno” – ha proseguito il Direttore Artistico Vincenzo Persi – “è stato un dovere mettere la mia arte al servizio degli studenti che hanno riflettuto insieme a docenti e compagnia  su una problematica che ancora oggi è causa di molte vittime”. “Mi sento in dovere di ringraziare le tante le persone che ci hanno supportato, moralmente e praticamente. Si ringrazia pertanto il Comune di Sezze, di Roccagorga, di Maenza  che hanno patrocinato e ospitato l’evento. Il Centro Donna Lilith che ha tenuto le conferenze nelle scuole. Le Presidi, i docenti, gli studenti. La Tipografia Angeletti unico sponsor della compagnia, e tutti gli artisti passati e presenti che hanno contribuito al successo di “Renata“. L’ultimo spettacolo del 2015 di “Renata – una storia di violenza sulle donne” sarà in scena all’Auditorium Mario Costa di Sezze, venerdì 11 dicembre alle 21.00. Il nuovo anno vedrà impegnata ancora la Gko Company  e l’associazione Lilith nelle scuole di Pontinia e di Priverno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *