La Notte Europea dei Ricercatori e il Museo della Terra Pontina di Latina

Anche quest’anno il Museo della Terra Pontina partecipa come partner di Frascati Scienza alla Notte Europea dei Ricercatori 2020. Vista l’emergenza  Covid-19 e a conseguente chiusura dei Musei però, l’incontro si svolgerà su  piattaforma collegandosi al sito di Frascati Scienza.   Il tema scelto dal Museo è: “L’utilizzo delle erbe tra alimentazione e cura”, la videoconferenza è tenuta dal Ricercatore Luigi Campanella, Presidente del Comitato Scientifico del Museo, dal titolo: “La nutraceutica scova anche il rosmarino e concorre all’economia circolare”.La nutraceutica è nata anche con il fine di ridurre l’abuso di farmaci e relative conseguenze ed oggi se ne scoprono continuamente nuove linee di sviluppo.  Inoltre, riferendoci al tema dell’anno 2020, “EART-Valorizzare resilienza attraverso l’umanità”, saranno presentate due Pillole di ricerca dove si è voluto evidenziare come la resilienza sia presente da sempre nell’attività didattica, conosciuta e praticata dagli insegnanti e dimostrata con i due esempi dal titolo: “La creatività e la curiosità nella didattica di antica tradizione” e “Tessere insieme le Diversità”.  La prima è la videoconferenza della scrittrice Adriana Veronese con la presentazione di una sua esperienza didattica che, traendo dalla Natura argomenti multidisciplinari, si è concretizzata in una pubblicazione premiata a livello nazionale e da cui ancora oggi possiamo rilevare “spunti di resilienza”. La seconda è un’esperienza realizzata in periodo di lockdown dal titolo “Il nostro vaccino è costruire e fortificare la nostra rete sociale, perché mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, ma lavorare insieme è un successo!” dove si sperimenta come Scuola e Resilienza possano realizzare tale Mission. È un breve video realizzato dal Museo della Terra Pontina insieme agli alunni della classe 4^C a.s. 2019-2020 dell’I.C. Da Vinci-Rodari Scuola Primaria “G.Rodari, unitamente alle insegnanti e a diversi partner. Le videoconferenze saranno disponibili domani (27.11.2020) al link: https://www.youtube.com/user/FrascatiScienza
Inoltre il giardino del Museo è stato scelto come ambiente per la Notte Europea dei Ricercatori 2020, ed è stato oggetto di digitalizzazione negli scorsi anni grazie ad un progetto di Alternanza Scuola Lavoro è possibile effettuare una “Visita virtuale” con la presentazione scientifica di ogni presenza arborea e con l’espansione al tema sempre più sentito della nutraceutica e dell’importanza della vegetazione nei “miti e leggende”. Inoltre, con un progetto di inclusione si è realizzata la “Visita sensoriale del giardino”, presentata nel 2016, con l’intenzione di avvicinare tutti alla situazione di deficit visivo, scoprendo che ad occhi chiusi si potenziano gli altri sensi spesso sottoutilizzati. Il percorso in giardino si abbina al “Percorso tattile” realizzato all’interno del Museo. Si invita a consultare il Sito del Museo  dove si possono trovare gli approfondimenti nelle pagine di presentazione dei lavori realizzati con le scuole nei diversi anni scolastici. Il giardino è detto anche storico in quanto accoglie un allestimento museale con la ricostruzione di una “lestra” e della “carbonaia” oltre a diversi attrezzi agricoli d’epoca che raccontano l’evolversi tecnologico in questo settore e un carrello con binario di Decauville, un sistema di trasporto fondamentale nei cantieri che hanno realizzato le opere di fondazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *