Campeggiatori abusivi: a Gaeta crescono i rischi

Una delle tante problematiche del nostro litorale, nello specifico quello gaetano, è rappresentata dai campeggiatori abusivi. I giorni scorsi, infatti, la Guardia Costiera di Gaeta in collaborazione con la Polizia Municipale di Gaeta ha effettuato un blitz presso la spiaggia Arenauta. Le forze dell’ordine hanno trovato tende da campeggio sull’arenile, in spregio alle norme di tutela dell’ambiente, ed in totale assenza delle condizioni igieniche. Al termine dell’operazione sono state anche sequestrare circa 40 nasse (antichi attrezzi da pesca) collocate in prossimità della spiaggia.

Le nasse vengono posizionate in modo fisso e stabile, sono lunghissimi filari quasi paralleli a pochi metri dalla costa. Questo crea una barriera nella quale, qualsiasi esemplare vi s’imbatta, anche se dimensione anche ridotta, viene inevitabilmente attratto dall’esca che vi è all’interno e di conseguenza catturato. E’ bene sottolineare che oggi molti pescatori hanno rinunciato alla pesca con le nasse per evitare di arrecare danno, irreversibile, all’ambiente marino.

Luisa Belardinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *